giovedì 25 agosto 2011

Se al è masse cjalt...

Vêmi ca che o soi tornade, simpri plene di ce fats! ;P
Duncje, il cjalt nus fâs patî in chescj dîs de fin di Avost, alore o volevi proponijus un doi apontaments "frescs frescs" de Societât Furlane di Archeologjie in merit a sgjâfs che si tignaràn di chi a pôc.
Un al è chel di Atimis, li dal Cjistiel Superiôr, che si ten za di cualchi an in ca e che al scomençarà ai 29 di Avost fint ai 2 di Setembar (e une seconde campagne dai 5 ai 9 di Setembar), sot de direzion di Massimo Lavarone. Par cui che al volès iscrivisi ve ca telefon: 0432 26560 o mail: sfaud@archeofriuli.it o mlavarone@alice.it.
Chel altri si tignarà a Aquilee a partî dai 19 di Setembar e al rivuardarà il toc ocidentâl des muris tart antichis de citât. Ancje chi o podarês domandâ informazion li de Societât.
In fin dai 24 ai 28 di Otubar si podarà partecipâ ai sgjâfs a Morus, in localitât Muris, dulà che a son stâts indivuduâts dai rescj di chê che e podarès jessi une "vile rustiche" romane.

O aprofiti di chest post par ringraziâ i miei "sostignidôrs" che mi seguissin ancje vie pal Istât, buinis vacancis a ducj!

3 commenti:

Gina ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Gina ha detto...

Ciao, grazie! Sono incantata da questo blog, pieno di storia, cultura...Complimenti. La vostra lingua è tanto bella quanto difficile. Però leggendo ad alta voce trovo assonanze conosciute.
---
"Verrà il giorno che il Friuli si accorgerà di avere una storia, un passato, una tradizione".
Speriamo che il processo continui, non si deve lasciare nulla dietro di noi, abbiamo tra le mani un bagaglio pesante per il valore che porta con sé, leggero per quanta forza dà l'amore, la riconoscenza e il rispetto.
(Fra poco metterò il diario del viaggio in IRLANDA) Gina

Ninine ha detto...

Grazie Gina, anche secondo me il nostro passato e la nostra storia è il motivo per cui oggi siamo quello che siamo, e io vado fiera della storia della mia terra, purtroppo poco conosciuta ma colma di valori che si DEVONO trasmettere ancora oggi.
Verrò a leggere volentieri il diario dell'IRLANDA! :)
A presto!